BlackBerry Mobile Fusion, soluzione Mobile Device Management di RIM per BlackBerry, iOS e Android e' ufficialmente disponibile

RIM ha annunciato la disponibilità del BlackBerry Mobile Fusion, soluzione di MDM (Mobile Device Management), gia' disponibile in versione beta da Febbraio 2012. Finalmente e' stata rilasciata la suite completa composta da tre componenti. Il primo e' il BlackBerry Device Service per gestire e controllare il BlackBerry PlayBook e i futuri palmari BlackBerry 10. Il secondo e' il BlackBerry Universal Service per gestire e controllare i dispositivi Apple iOS, siano essi iPhone o iPad, e i dispositivi Android di qualunque marca e genere. Il terzo e' il BlackBerry Mobile Fusion vero e proprio che consiste in una interfaccia web unificata da cui poter gestire i primi due oltre ai "vecchi" server BES (BlackBerry Enterprise Server) e BESX (BlackBerry Enterprise Server Express).

Il BlackBerry Mobile Fusion si aggiunge pertanto alla lista di soluzioni MDM a cui molte aziende stanno puntando per rispondere all'esigenza di gestire un'eterogeneita' di dispositivi mobili e il fenomeno della consumerization attraverso cui i dipendenti possono continuare a usare in azienda il proprio palmare personale. Il BlackBerry Mobile Fusion consente agli utenti finali la libertà di scegliere il proprio dispositivo, BYOD (Bring Your Own Device), ed ai responsabili IT di essere tranquilli sapendo di poter gestire in sicurezza dispositivi mobili da piattaforme multiple sulla loro rete.

BlackBerry Mobile Fusion è un prodotto strategico di supporto che RIM immette sul mercato enterprise. Il rilascio odierno, con l'ultimo tassello rappresentato dal BlackBerry Universal Service, amplia l'offerta di RIM che punta a mantenere la leadership nelle aziende dopo aver perso molto terreno soprattutto nel top management.  BlackBerry Mobile Fusion si distingue per essere un MDM non disponibile in cloud, anche se e' facile presuppore che tra qualche tempo sara' disponibile una versione di tal genere, ma installabile on-premises cioe' direttamente nella server farm delle aziende.

L'introduzione di BlackBerry Mobile Fusion - RIM lancia la nuova generazione di soluzioni mobili per il device management per clienti governativi e business

Waterloo - Research In Motion (RIM) (NASDAQ: RIMM, TSX: RIM) ha lanciato oggi il tanto atteso BlackBerry Fusion Mobile, la soluzione di RIM di nuova generazione per la gestione dei dispositivi mobile (MDM). Costruito sulle fondamenta del BlackBerry Enterprise Server diventato uno standard per il governo e le imprese, il BlackBerry Mobile Fusion offre una soluzione economicamente efficiente, sicura, affidabile e scalabile che consolida la gestione di smartphone e tablet che eseguono il BlackBerry OS (compreso il supporto per BlackBerry PlayBook e futuri dispositivi BlackBerry 10), così come Android e IOS* e fornisce un'unica, unificata, console web-based per una facile gestione di tutti i dispositivi.

"Per le aziende e il governo, la gestione di un mix di dispositivi mobili in qualsiasi scala è caotica. Le organizzazioni devono affrontare la pressione per consentire ai dipendenti di portare se stessi nel mondo del lavoro e vedono RIM come leader globale nello spazio di mobilità aziendale per risolvere il problema ", ha detto Alan Panezic, Vice President, Enterprise Product Management and Marketing Research In Motion. "BlackBerry Mobile Fusion consente alle organizzazioni di gestire un ambiente misto di dispositivi in ​​modo più sicuro, semplice, efficiente ed il più economico possibile. Ciò significa anche che le imprese e le amministrazioni non devono passare al minimo comune denominatore in materia di sicurezza per tutti i dispositivi necessarii da gestire ".

BlackBerry Mobile Fusion integra i leader del mercato con caratteristiche e l'architettura di sicurezza di BlackBerry Enterprise Server (versione 5.0.3), fornendo avanzati IT di gestione e di controlli, una singola connessione di sicurezza in uscita (256-bit AES criptato "BlackBerry VPN"), criteri IT applicabili, il supporto per la tecnologia BlackBerry Balance e funzionalità di installazione applicazioni e software over-the-air per la gestione degli smartphone BlackBerry e tablet Playbook (così come i futuri dispositivi BlackBerry 10).

Per la vasta gamma di dipendenti pubblici in tutto il mondo e per circa il 90% delle aziende Fortune 500 che oggi utilizzano smartphone BlackBerry, il BlackBerry Mobile Fusion consente loro di sfruttare la loro attuale infrastruttura di sicurezza BlackBerry end-to-end e dispongono di opzioni flessibili per i singoli dispositivi mantenendo bassi i costi.

Oltre a fornire funzionalità senza pari per i dispositivi BlackBerry, il BlackBerry Mobile Fusion fornisce anche complete funzionalità di gestione dei dispositivi mobili per i dispositivi iOS e Android, tra cui:

  • Supporto per più dispositivi per utente
  • Applicazione e software di gestione
  • Connettività di gestione (Wi-Fi ®, VPN, certificati)
  • Centralizzata, facile da usare, console unificata web-based
  • Politica di sicurezza e definizione e gestione
  • Asset management
  • Gestione della configurazione
  • Sicurezza e protezione per i dispositivi smarriti o rubati (blocco remoto, cancellazione)
  • User e group based administration
  • Elevata scalabilità


Il software BlackBerry Mobile Fusion è disponibile come download gratuito e ha un prezzo per il numero di dispositivi gestiti. Le licenze di accesso client (CAL) partono da $ 99 per utente o 4 dollari per utente al mese (fatturato annualmente); sconti a volume sono disponibili. Inoltre, RIM offre una prova di 60 giorni gratuiti, così i clienti possono implementare un pilota prima di acquistare una singola CAL. La prova di 60 giorni è disponibile gratuitamente a questo indirizzo.

Per ulteriori informazioni, visitare il sito www.blackberry.com/mobilefusion.

* IOS e Android richiedono l'applicazione client mobile Fusion per consentire l'accesso ai servizi di gestione BlackBerry Mobile Fusion ed è disponibile come download gratuito nei rispettivi app store. Sicurezza del dispositivo, gestibilità e controlli variano a seconda delle capacità intrinseche dei singoli sistemi operativi per dispositivi.

comments powered by Disqus