BlackBerry Passport, recensione, scheda tecnica e prezzo

Finalmente l’attesa è finita ! Dopo averlo osservato in foto ed in video per diversi mesi possiamo mettere le mani sul BlackBerry Passport. Non ci stancheremo mai di dire che si tratta di uno smartphone che si ama o si odia. Questo è il controverso sentimento che aleggia in molti utenti BlackBerry e non solo. La società canadese con sede a Waterloo ha voluto fare un scelta completamente differente con il BlackBerry Passport. Fuori dai canoni e dagli schemi abituali, un form factor agressivo ed una tastiera fisica QWERTY innovativa ma minimalista che comprende le gesture che facciamo su di essa. In questi mesi il CEO John Chen ha fatto capire come con il BlackBerry Passport c’è voglia di rilanciarsi, di stupire e di ricominciare a sorprendere il mondo della telefonia mobile. Un pò come aveva fatto RIM agli albori della sua esistenza.
BlackBerry Passport, recensione, scheda tecnica e prezzo
Basta inseguire il mercato con dispositivi tutti simili nell’aspetto. BlackBerry ha voluto sorprendere e lo ha fatto con un device dallo schermo quadrato ed una tastiera che è un mix tra una fisica ed una touch. Non possiamo negare che ai designer canadesi manchi l’originalità. Al giorno d’oggi i palmari sono pressochè tutti uguali e differiscono solamente dalla grandezza dello schermo, dai materiali utilizzati e da elementi di design minori. Con il BlackBerry Passport si è andati contro corrente rischiando anche più del dovuto ma fiduciosi di presentare uno smartphone innovativo. Basterà tutto questo ? Difficile dirlo con certezza. Il sistema operativo BlackBerry 10 ha fatto un passo in avanti enorme con la versione di OS BlackBerry 10.3 che finalmente è fluida, ben congeniata e ricca di prsonalizzazioni e funzioni. Ciò che manca, e non ci stancheremo mai di ripeterlo, è un marketing all’altezza che arrivi fino al consumatore finale e non solo agli affezionati clienti del brand canadese.
Cominciamo con il dire che il BlackBerry Passport è uno smartphone che ci ha lasciato un sacco di impressioni positive dopo qualche giorno di utilizzo. Ispirato alle dimensioni del passaporto, il BlackBerry Passport è un device davvero grande. Alto quasi 130 mm e largo circa 90 mm è davvero difficile tenerlo con una sola mano e non possiamo dire che sia comodo alla presa in questo senso dopo diversi mesi che utlizzavamo un BlackBerry Z30. Bisogna farci l’abitudine, trovare le giuste contromisure ma dopo i primi tentennamenti il tutto diventa naturale. L’utilizzo ideale è a due mani con i pollici che battono sulla tastiera o scorrono su di essa ed il resto delle dita a sostenere lo smartphone. Inoltre il peso di 190 grammi rispetto ai 140 grammi del BlackBerry Z30 o ai 120 grammi del BlackBerry Q10 ci dà la sensazione di tenere in mano un dispositivo importante, robusto e massiccio.
 
Il design è veramente ben fatto con un hardware di alto livello nella qualità dei materiali utilizzati. La barra in acciaio  che corre lungo tutto il perimetro del BlackBerry Passport ne conferisce un aspetto solido con un peso ben bilanciato rispetto alla dimensione del device. Questo ci dà la sensazione che stiamo maneggiando qualcosa di veramente unico nel suo genere. Molto bella la scocca che termina leggermente a curva tutto intorno al palmare, sia nella zona dello schermo che in quella della tastiera fisica QWERTY. Si tratta di linee molto dolci, senza angoli appuntiti e che senza indugi fanno scorrere il BlackBerry Passport in tasca o nel taschino della giacca. Sì, perchè il BlackBerry Passaport lo si può mettere in tasca senza problemi e anche meglio del BlackBerry Z30 che, ricordiamo, è di un centimetro più alto.
 
BlackBerry Passport, recensione, scheda tecnica e prezzo
 
Analizzando le specifiche tecniche hardware, quelle utilizzate per il BlackBerry Passport sono ragguardevoli. All'interno nasconde un processore quad-core Qualcomm Snapdragon 801 da 2,2 Ghz con GPU Andreno 330 a 450 MHz. Questo con una RAM da 3GB, memoria flash da 32GB e la possibilità di estendera la memoria esterna microsd fino a 128GB.
 
Un discorso a parte meritano le fotocamere con quella posteriore da 13 Mpx con cinque elementi ottici, apertura massima di f 2.0 e la possibilità di registrare video full HD 60 fps. Ci aspettavamo di più come potenza dalla fotocamera anteriore che si ferma a soli 2 Mpx come visto nei precedenti BB10. Detto questo le foto scattate ed i video registrati sono di ottima fattura anche grazie alle nuove funzioni, come quella Panorama, introdotte con la versione di sistema operativo OS BlackBerry 10.3.
 
BlackBerry Passport, recensione, scheda tecnica e prezzo
 
Interessante anche la parte che riguarda la copertura posteriore che racchiude la grande batteria non rimovibile. Si tratta di una mescola molto leggera, soffice al tatto ed antiscivolo che ci permette di impugnare il palmare in modo deciso e sicuro. Non poteva essere altrimenti visto le ampie dimensioni di questo device che in molti definiscono phablet, ovvero una via di mezzo tra uno smartphone ed un tablet. Possiamo notare che la parte superiore è estraibile e con una leggera pressione possiamo accedere alle slot per inserire la scheda microsd e la nano SIM come abbiamo spiegato in questo articolo.
 
BlackBerry Passport, recensione, scheda tecnica e prezzo
 
Le porte degli altoparlanti sono poste una lungo il bordo superiore e due in quello inferiore a cui si aggiungono anche i microfoni previsti per la cancellazione del rumore con il vero punto di forza chiamato BlackBerry Natural Sound per un sonoro come dal vivo.
 
BlackBerry Passport, recensione, scheda tecnica e prezzo
 
Sulla parte superiore è presente il jack cuffie assieme al pulsante di accensione. Per il posizionamento di quest'ultimo è stata fatta una scelta molto intelligente rispetto a tutti gli altri BlackBerry 10 apparsi finora sul mercato. Il tasto di accensione non è più al centro ma spostato verso destra. In questo modo si agevola la possibilità di accensione o spegnimento dello schermo o del device stesso senza che le grandi dimensioni del palmare possano essere di intralcio. 
 
BlackBerry Passport, recensione, scheda tecnica e prezzo
 
Sul lato destro notiamo i pulsanti per il controllo del volume e quello centrale per la pausa quando ascoltiamo musica o vediamo video. Al contrario sul lato sinistro non è presente nessun tasto o porta micro-USB dato che quest'ultima è stata posizionata sulla parte inferiore del BlackBerry Passport.
 
BlackBerry Passport, recensione, scheda tecnica e prezzo
 
Il BlackBerry Passport è lo smartphone BB con la batteria più grande di sempre. Parlando di uno smartphone BlackBerry con un grande schermo pensavamo di aver raggiunto il massimo con il BlackBerry Z30 e la sua batteria da 2880mAH ma quella da 3450mAh è di un 20% più potente. Vi lasciamo solo immaginare la sua duranta. 
 
BlackBerry Passport, recensione, scheda tecnica e prezzo
 
Lo schermo LCD con risoluzione 1440 x 1440 e 453 ppi è stupendo. Sarà per la sua dimensione quadrata da 4.5 pollici ma la visualizzazione di immagini e documenti è incredibilmente fantastica. La particolarità di uno schermo quadrato invece che rettangolare è quella di permette di visualizzare una grande quantità di informazioni in un’unica schermata. Anche con la navigazione browser è la medesima cosa ed abbiamo trovato molto comodo poter girare lo schermo tenendo la tastiera tutta a destra utilizzandola come un grande touchpad per scorrere le pagine verso il basso o verso l’alto.
 
BlackBerry ha tenuto come un asso nella manica questo tipo di tastiera fisica che comprende le gesture touch. In un primo momento ci siamo trovati in imbarazzo nello scrivere velocemente. Abituati ad una tastiera fisica del BlackBerry Q5/Q10 oppure ad una dello Z10/Z30, il layout dei tasti del BlackBerry Passport ci ha richiesto un certo praticandato. Non è una tastiera standard e pretende l’utilizzo delle due mani. In ogni caso dopo un primo periodo necessario per abituarci poi tutto è filato liscio. Dopo un pò si è in grado di scrivere senza problemi e più passa il tempo e più si prende dimestichezza della tastiera touch capacitiva. E’ doveroso confermare come la tastiera è minimalista e presenta fisicamente solo le lettere dell’alfabeto. Ma scrivendo su di essa ci appare una riga di menù contestuale sullo schermo appena sopra la tastiera. Questa ci permette di vedere le parole predittive prima ancora di completarle sui tasti e di ‘spingerle’ sul testo dalla tastiera come facciamo, ad esempio, con un BlackBerry Z30. Il BlackBerry Passport è uno smartphone che impara e propone le parole che più utilizziamo. Inoltre possiamo selezionare tutti gli altri simboli come virgole, parentesi, punti, doppi punti, numeri e quantaltro abbiamo bisogno di scrivere da una seconda riga virtuale. Il tutto senza distogliere lo sguardo dal grande schermo quadrato. E’ chiaro che questo necessita un certo periodo di apprendimento perchè per la prima volta siamo di fronte ad una tastiera ibrida. Questa, di fatto, è una grande trackpad con la quale scorrere le pagine e con la quale controllare con precisione il movimento del cursore in un documento di testo. Infatti facendo un doppio tap sulla tastiera compare il cursore per posizionarci sullo schermo al meglio ed, eventualmente, selezionare una parte del testo.
 
BlackBerry Passport, recensione, scheda tecnica e prezzo
 
Confermiamo nuovamente che l’utilizzo iniziale presenta delle sbavature ma dopo averci giocato per qualche giorno abbiamo preso le giuste contromisure abituandoci al nuovo layout. A tal proposito eravamo timorosi nel dover maneggiare una tastiera così abbassata rispetto al resto dello schermo dato che normalmente le tastiere fin qui viste occupano almeno la metà dell’area del palmare. A tal proposito un confronto tra il BlackBerry Passport ed il BlackBerry Bold 9900 ci può far comprendere tutto questo. Comunque così non è stato. Ci si fa l’abitudine molto presto anche se confermiamo la necessità di tenere entrambe le mani sul palmare viste le ragguardevoli dimensioni.
 
Riassumendo le specifiche tecniche del BlackBerry Passport sono:
  • Dimensioni: 128 x 90,3 x 9,3 millimetri
  • Peso: 194.4 grammi
  • Processore: Qualcomm Snapdragon 801 con CPU Quad-Core da 2.2GHz (MSM8974-AA), Adreno 330, 450MHz GPU
  • Reti: Quad band LTE/GSM/GPRS/EDGE
  • Wi-Fi: Wi-Fi Direct, Miracast, DLNA
  • Bluetooth: 4.0 Low Energy
  • Memoria: 3GB di RAM LPDDR3 800MHz, 32GB interna
  • Memoria esterna: Slot MicroSD fino a 128GB
  • Schermo: touchscreen LCD da 4.5 pollici con risoluzione 1440 x 1440, 453 DPI, Profondità colore a 24 bit, Rapporto d’aspetto 1:1, Corning Gorilla Glass 3
  • Fotocamera posteriore da13MP con Auto-Focus, Stabilizzazione ottico delle immagini (OIS), Lente da 5 elementi da f2.0, illuminazione posteriore, Flash LED, Registrazione video HD 1080p a 60fps, Stabilizzazione video 6DOF, Zoom digitale 5x, autofocus continuo e touch per la messa a fuco con stabilizzazione immagine
  • Fotocamera anteriore: 2MP focus fisso, Stabilizzazione di immagini e video, Zoom digitale 3x, Registrazione video HD 720p
  • Tasti dedicati: Volume Su/Giù, Mute, Blocco (Power On/Off)
  • Notifica: Tono, vibrazione, indicatore LED; opzioni di notifica sono configurabili dall’utente
  • Ingresso/Uscita vocale: Altoparlante e microfono integrati, vivavoce auricolare, auricolare Bluetooth, vivavoce integrato Hands-Free, Stereo
  • Cuffia: 3,5 mm stereo “Blackbird”
  • Porte e connettività: USB 2.0 completamente supportata con cavo microUSB 2.0 standard (incluso in confezione), USB 3.0 supportata con cavo BlackBerry personalizzato (NON compresi nella confezione), SlimPort standard (NON compresi nella confezione). Esistono adattatori SLIMPORT per supportare i protocolli HDMI, VGA, DisplayPort 1.1, DisplayPort 1.2, DVI
  • NFC
  • GPS
  • Radio FM
  • Accelerometro, Magnetometro, Giroscopio, Time of Flight (TOF), luce ambientale
  • Nano SIM
  • Connettore Universale BlackBerry SlimPort abilitato
  • Power Adapter: + 5V DC / 1.3A adattatore di alimentazione CA, OMTP
  • Batteria: 3450mAH batteria integrata non rimovibile
  • Durata della batteria dichiarata dal produttore: 19 ore di utilizzo + 8 ore in standby
Conclusioni
 
Il BlackBerry Passport è uno smartphone insolito per via del suo form factor e della tastiera fisica touch capacitiva. Ma è un device molto bello, ben fatto ed ideale per chi ha necessità di visualizzare tante email, allegati e documenti. Inoltre, dopo aver raggiunto una certa familiarità, si arriva a scrivere in maniera decisa e veloce senza alcun tentennamento. Insomma un device creato per la produttività come BlackBerry ha voluto rimarcare per ogni singolo minuto della presentazione live. Non abbiamo difficoltà nell'ammettere che diversi mesi orsono, quando abbiamo visto la prima foto del BlackBerry Passport, ci siamo spaventati ed eravamo molto scettici su questo palmare. I motivi erano legati al concetto che si voleva far passare. Il design di uno schermo touchscreen quadrato presentava un radicale cambiamento rispetto al passato ed alla massa. Inoltre da mesi utilizzavamo un BlackBerry Z30 e nel passare al BlackBerry Passport avevamo più di un timore. Ora, a distanza di diverse settimane, non possiamo farne a meno. A chi ci sentiamo di consigliare il Blackberry Passport ? Cominciamo con il dire che non è un palmare per tutti. Detto questo lo consigliamo alle persone che necessitano di una macchina da guerra per essere produttivi in mobilità. Chi ha bisogno di annotare e completare diverse attività e progetti, chi ha bisogno di uno strumento per lavorare e visualizzare documenti, foto, progetti, scansioni che su un palmare stretto ed alto sono di difficile fruizione. Oppure semplicemente per chi vuole qualcosa di diverso rispetto a tutti gli altri smartphone presenti sul mercato. 
 
Punti a favore del BlackBerry Passport:
  • Dimensione dello schermo interessante  per un utilizzo nelle industrie regolamentate (sanità, finanziarie, assicurazioni, governative) per visualizzare fogli di calcolo, dati e grafici
  • Durata della batteria notevole anche per utilizzi prolungati
  • Prima volta di una tastiera fisica e trackpad touch in un phablet
  • Qualità materiali di costruzione eccelsa
  • Sonoro estremamente impressionante
Punti a sfavore del BlackBerry Passport:
  • A volte può essere ingombrante per le sue dimensioni
  • Di difficile utilizzo con una sola mano
  • Formato particolare non apprezzato da tutti gli utenti
  • Prezzo elevato vista la necessità di incrementare le vendite e fare breccia su clienti nuovi e passati
Il BlackBerry Passport sarà disponibile in un paio di settimane presso carrier selezionati, centri commerciali e store online a partire da un prezzo di circa 649/699 Euro.

 

comments powered by Disqus