RIM brevetta fotocamera con messa a fuoco predeterminata per BlackBerry aziendali

Come tutti sanno, il BlackBerry è noto per la sua sicurezza. USPTO rivela come RIM ha ottenuto un brevetto per una nuova restrizione relativa alla fotocamera dei propri smartphone. Questo brevetto obbliga la messa a fuoco per un periodo di tempo predeterminato prima che si possa scattare una foto. Questo permette di evitare che qualcuno possa fare degli scatti indiscreti contro il nostro volere. Facendo un esempio concreto, questo tipo di tecnologia aumenta la sicurezza in ambito aziendale evitando l’accesso a dati o prodotti protetti evitando scatti rubati o fatti al volo.

RIM brevetta la messa a fuoco predeterminata per BlackBerry aziendali

Come ricorderete RIM ha spesso prodotto degli smartphone senza fotocamera. In ordine di tempo abbiamo visto un’edizione del BlackBerry Curve 9360 sprovvisto di fotocamera. Questo tipo di dispositivi sono destinati ad una nicchia di clientela impiegata in aziende o multinazionali con segreti industriali o militari. In questo tipo di compagnie, i dipendenti possono entrare in azienda con un terminale ma senza fotocamera per tutelare la sicurezza ed i segreti aziendali.

Questo tipo di brevetto concepito da RIM brevetto pone una restrizione nella scattare una foto in velocità imponendo un periodo di tempo predeterminato per la messa a fuoco. Questo aggiunge una novità alla già grande sicurezza dei dispositivi BlackBerry per un’adozione aziendale sempre più massiccia.

[via]

comments powered by Disqus