BlackBerry, retroscena e curiosità sull'acquisto di Good Technology

Lo scorso autunno, il Management di BlackBerry ha messo a segno l'acquisizione più costosa dell'era Chen acquistando Good Technology per 425 milioni di dollari. Come sappiamo si tratta del maggiore competitor in ambito EMM di BlackBerry che offre delle soluzioni apprezzatissime per Windows ed Apple. Con questa acquisizione BlackBerry intende completare l'offerta in ambito EMM con i migliori strumenti per BlackBerry, Android, iOS e Windows.

BlackBerry, risvolti, retroscena e curiosità sull'acquisto di Good Technology

Per quale motivo torniamo a parlare di Good Technology ? Come ricorderete, attraverso questo articolo, avevamo indicato come alcuni azionisti si fossero opposti alla vendita dell'azienda a BlackBerry. Poi non se ne fece più nulla e BlackBerry completò l'acquisizione come detto in questa occasione. Già allora i risvolti ed i retroscena non furono spiegati. Questo almeno fino a qualche giorno fa.

Cominciamo con il dire che il retroscena è dovuto al fatto che, come sembra, Good Technology è stata venduta a BlackBerry ad un prezzo di gran lunga inferiore rispetto al valore percepito e comunque al di sotto di una precedente offerta. Ma andiamo ai fatti.

Nel 2012 Good Technology acquista una startup chiamata AppCentral e fondata da Ken Singer. Questi, nei giorni scorsi, ha inviato una lettera aperta ai suoi ex colleghi, pubblicata a questo link, dove afferma che, con i soldi avuti dalla vendita a BlackBerry in qualità di azionista, li sta contattando per uscire dall'attuale azienda ed avviare una nuova startup.

Nella lettera, Singer parla del suo "dilemma morale" ad accettare la somma dato che questa era il risultato di anni di lavoro anche con gli ex dipendenti di AppCentral. Ricapitolando, BlackBerry ha acquistato Good Technology per 425 milioni di dollari. In un primo momento questa acquisizione ha sorpreso molti addetti ai lavori dato che le due società sono state ai ferri corti in passato come spiegato in questo nostro articolo.


Ed ora entriamo nel tecnico. Alcune settimane dopo l'accordo è emerso che l'azionario dei dipendenti era pari a circa il 10%, ovvero 44 centesimi per azione. Un risultato molto triste se pensiamo che un tempo la società aveva un valore stimato di oltre 1 miliardo di dollari.
Inoltre le cosiddette "azioni privilegiate" appartenenti a vice presidente e dirigenti di Good Technology valevano molto di più, almeno sette volte di più per la precisione, a circa 3 dollari per azione. Poi se consideriamo che Good Technology ha ricevuto poco prima della vendita un investimento di 300 milioni di dollari, il prezzo di vendita di 425 milioni la dice lunga sul costo irrisorio che ha pagato BlackBerry.

Il medesimo documento ha evidenziato poi altri due importanti punti che la dicono lunga sui retroscena di questa vendita:

  • i dipendenti che avevano incarico delle azioni di Good Technology avevano pagato le imposte su un valore ben più alto di quello relativo alla vendita a BlackBerry;
  • all'inizio del 2015 il Board di Good Technology aveva avuto l'opportunità di vendere l'azienda per 800 milioni di dollari in contanti;

Sulla base di tutte questi risvolti e retroscena, Ken Singer ha affermato che vuole utilizzare ogni singolo centesimo guadagnato in questa cessione per aiutare gli ex dipendenti di AppCentral ad avviare nuove aziende. Inoltre Singer invita gli ex colleghi in Good Technology, tra cui anche quelli che provenivano da altre start-up acquisiste nel corso degli anni, ad unirsi a lui in questo suo progetto affermando come:

"Per incoraggiare ad usare i vostri talenti per qualcosa di grande per i prossimi 24 mesi, ho deciso di mettere da parte l'intero importo dei miei guadagni derivanti dall'acquisizione in un fondo per investire in startup più promettenti create da voi, ex membri del team AppCentral. Mi rifiuto di partecipare ad un sistema di compensazione che premia solo coloro che prendono le decisioni, mentre tassano quelli che fanno tutto il lavoro."

Come potete capire la saga Good Technology/BlackBerry farà ancora parlare di sé. Nel frattempo Singer ha effettivamente creato un fondo per restituire parte del guadagno a chi, assieme a lui, ha avviato delle startup che Good Technology ha acquisito prima di passare a BlackBerry. E voi che ne pensate di questi retroscena ?

comments powered by Disqus