Conferenza stampa - RIM spiega le ragioni del blackout BlackBerry

RIM questo pomeriggio ha rilasciato alcune dichiarazioni ufficiali sul problema avuto in questi giorni che ha riguardato circa il 50% dei propri utenti a livello mondiale. Problema che ricordiamo essere sui servizi BlackBerry per gli utenti della regione EMEA (Europa, Africa, Medio Oriente e India) e il Sud America (Brasile, Cile e Argentina) e incominciato il 10 Ottobre e protrattosi fino ad oggi 12 Ottobre e ancora non definitivamente risolto.

Conferenza stampa - RIM spiega le ragione del blackout BlackBerry

Il problema attualmente e' un ritardo di svariate ore nella consegna della posta elettronica sui palmari BlackBerry sia per chi utilizza il servizio BIS sia per chi ha un server BES aziendale. Il problema del ritardo di consegna delle mail e' dovuto all'enorme quantitativo di messaggi accumulatosi nei sistemi BlackBerry in questi giorni e che pian piano viene smaltito. Ci vorranno sicuramente ancora un po' di giorni prima che la situazione torni alla normalita'.

Cosa e' successo il 10 ottobre 2011 che ha portato alla situazione odierna? Sicuramente cio' che non ha funzionato, con ovvio dispiacere di RIM verso i propri utenti, e' il core-switch che a fronte di problemi passa il servizio BlackBerry dai sistemi primari ai sistemi di backup. Il core-switch, se avesse funzionato, avrebbe permesso di risolvere immediatamente i problemi senza alcun impatto sugli utenti, ma purtroppo cosi non e' stato.

Perche' e' entrato in azione il sistema di core-switch? Perche c'e' stato un problema (core issue) nei sistemi primari che ha di conseguenza, come previsto, attivato automaticamente i sistemi di backup che purtroppo, come ormai tutti sappiamo, non hanno eseguito il proprio lavoro correttamente.

Qual'e' la situazione attuale? In questo momento vi sono due team tecnici al lavoro 24 ore su 24. Il primo sta lavorando per riportare il servizio alla normalita' anche se effettivamente il problema e' gia' pienamente risolto e il ritardo di consegna delle mail e' dovuto semplicemente all'enorme quantitativo di messaggi accumulatosi ad oggi. Il secondo team sta lavorando per scoprire le cause che hanno portato al problema iniziale che ha poi scatenato l'attivazione del core-switch dai sistemi primari a quelli di backup.

Cio' che non viene detto in questa press conference e' che per diminuire i livelli di traffico dati sui sistemi RIM viene data priorita' assoluta alle mail. RIM ha deciso di non eliminare nel modo piu assoluto i messaggi di posta elettronica con l'obiettivo di dare la possibilita' per chi e' all'estero e comunque lontando da un computer di poter leggere i messaggi nonostante il ritardo. Ci troviamo assolutamente d'accordo con questo tipo di decisione e intervento. Cio su cui ha agito RIM e' stato quello di interrompere a tratti l'erogazione di servizi secondari a seconda dei casi quali ad esempio la navigazione web, BBM (BlackBerry Messenger) e via dicendo.

Nella conference call vengono assolutamente escluse le speculazioni giornalistiche sulle ipotesi piu' assurde di attacchi hacker o simili.

>> Discussione sul forum a questo indirizzo <<

Vengono date informazioni a nostro giudizio non chiarissime su come il problema si possa essere originato sui sistemi core in Europa e dopo varie ore essersi propagato al Sud America. La causa addotta dallo spokesman di RIM che l'infrastruttura BlackBerry sia globale non ci convince appieno dato che i datacenter sono svariati e ciascuno gestisce la propria zona geografica. Volutamente evitiamo di speculare ulteriormente su argomenti di cui ad oggi non si conoscono ufficialmente ulteriori dettagli tecnici.
Per ascoltare la conferenza stampa in lingua originale clicca qui.

>> Per rimanere aggiornati sul disservizio BlackBerry <<

Ulteriori indiscrezioni che abbiamo ottenuto da nostre fonti e' che un rientro totale del problema - e quindi l'esaurimento completo dei ritardi di consegna delle mail - si potra' vedere solamente con l'avvicinarsi del prossimo weekend.

comments powered by Disqus