Flokbaby.it nasce l’e-commerce dedicato al Babywearing

Flokbaby.it nasce l'e-commerce dedicato al Babywearing

Sul web si trova praticamente di tutto e, quindi, anche il mondo del bambino e dell’accudimento sbarca online con risultati davvero interessanti. Oggi ne parleremo concentrandoci su un aspetto molto preciso che riguarda l’accudimento: la fascia ed il marsupio, ovvero il Babywearing.

Il Babywearing è una “moda” che dura dall’antichità

Per chi pensa che sia solo una moda del momento non c’è niente di più sbagliato. Difatti l’abitudine di portare “addosso” il proprio piccolo trae le sue radici nell’antichità, quando non esistevano passeggini o tecnologici ritrovati per prendersi cura dei bambini.

Le mamme portavano in fascia il proprio piccolo giovando del benefico effetto che questo porta alla crescita del neonato e al rafforzamento della relazione tra genitore e figlio. Ed è per questo che flokbaby.it porta avanti questa dolce usanza, ricordandone l’importanza per genitori e nuovi arrivati.

Un nuovo progetto web per i neogenitori

Il progetto nasce a cura di due neo-genitori che nella vita si sono occupati di tutt’altro. Eppure la loro decennale esperienza nel campo dell’e-commerce ha dato lo sprint decisivo per portare sul web il Babywearing, vendendo marsupi e fasce di grande qualità, ergonomici e dai tessuti anallergici e traspiranti.

 L’e-Commerce diventa uno spazio importantissimo, soprattutto in questi tempi, per avvicinare i genitori ai vantaggi e ai benefici del Babywearing per il quale vige ancora una certa confusione.

È proprio attraverso la potenza della condivisione del web che Giuseppe e Angela hanno deciso di comunicare l’importanza del baby-wearing durante la fase più delicata dell’accudimento, ovvero dalle prime settimane di vita ai primi passi verso l’esplorazione del mondo.

L’eCommerce del 2020 accoglie tante novità

Guardando i dati dell’eCommerce per il 2020, dopotutto, emerge come l’interesse per gli acquisti online sia cresciuto in maniera inaspettata ed esponenziale. Ad affiancare settori già maturi in rete sono arrivati quelli che, prima della pandemia, erano riservati solamente ai negozi fisici e, tra questi, il mondo del bambino e dell’accudimento è sicuramente una new-entry molto interessante da monitorare.

Dopotutto i genitori sono già da tempo abituati a cercare offerte online per fare scorte di latte, pannolini e accessori di consumo che, dopotutto, comportano una spesa annua piuttosto consistente.

Una community per genitori

Inoltre l’avvio sul web di questo ambito ha permesso ai genitori di trovare accolte le proprie domande e i dubbi più insistenti su come prendersi cura del piccolo senza sbagliare. Quando arriva una nuova vita in famiglia, infatti, i genitori sono molto presi da ciò che è giusto e ciò che è sbagliato e il web ha reso possibile ridurre il gap tra dubbio e risposta con realtà editoriali e di vendita pensate proprio per rispondere a questa importante necessità.

Certo è vero che rispetto alla salute il consiglio dell’esperto resta sempre la miglior fonte da cui trarre informazioni ma il web permette anche di condividerle con altri genitori o di sfatare vecchi miti che non hanno motivo di esistere.

Tra questi vi è la convinzione che il bambino portato in fascia o in marsupio cresca insicuro e patologicamente legato al genitore quando in realtà non è affatto così. Grazie al web tantissimi genitori hanno potuto apprendere i benefici di questo sistema di trasporto che semplifica la vita e permette di tenere le mani libere mentre il piccolo giova del calore del petto del genitore.

Dopotutto la fascia ed il marsupio non nascono come moda “contro” il passeggino ma come supporto aggiuntivo al trasporto e, quindi, è possibile utilizzare entrambe le soluzioni per ottenere il miglior beneficio possibile alla crescita del piccolo. Il babywearing, quindi, diventa una risorsa rilanciata grazie al web e grazie a genitori intraprendenti come Giuseppe e Angela che hanno voluto condividere la propria esperienza con la rete.