Come liberare spazio su uno smartphone Android

Come liberare spazio su uno smartphone Android

Rallentamenti, funzionamento non soddisfacente e soprattutto l’impossibilità di scaricare foto e video, scattare immagini, registrare filmati e molto altro ancora. Tutto questo accade quando ci ritroviamo con la memoria piena sul nostro smartphone Android.

In genere, i telefoni che funzionano con il robottino verde come sistema operativo riescono a garantire un buon quantitativo di memoria (specialmente i modelli più moderni, ndr), ma non è raro che si arrivi dopo un po’ di tempo ad un “riempimento” che non consente più di svolgere alcune operazioni di tutti i giorni. Basti pensare a tutte le foto e i video che salviamo sul telefono, che vanno ad occupare molto spazio; lo stesso discorso vale per le applicazioni.

Come fare, quindi, per liberare spazio su uno smartphone Android? Online si trovano diverse guide che spiegano come farlo e la soluzione è fin troppo semplice, ovvero cominciare a gestire meglio la memoria del telefono e fare a meno di tutto il “superfluo” di cui non abbiamo assolutamente bisogno.

Eliminare tutti i file che occupano troppo spazio: ecco come fare

Di tanto in tanto è bene eliminare dal nostro telefono Android tutti i file che occupano troppo spazio sulla memoria del proprio dispositivo.

Per monitorare quali sono le foto, i video e i download che “pesano” di più sul nostro telefono Android, basta recarsi su Impostazioni e poi su Memoria Archiviazione per avere un quadro molto chiaro di documenti, immagini, filmati, file audio e applicazioni, con tanto di MB e GB occupati da ogni ambito.

A quel punto possiamo eliminare direttamente i file che hanno un peso maggiore, oppure attivare la funzione di backup su Google Drive che ci consente di archiviare foto e video, liberando spazio sul telefono e al tempo stesso “conservando” i file multimediali. Per attivare il backup basta andare su Google Foto, cliccare sul tondino in alto a destra e selezionare “Impostazioni di Foto”. La prima opzione dell’elenco sarà proprio Backup e Sincronizzazione: spostando la levetta su “On” potremo attivare il backup.

Per procedere all’eliminazione dei file già archiviati su Google Drive, basta tornare su Impostazioni e cliccare su “Libera spazio sul dispositivo”, con un ultimo tap su “Rimuovi” per confermare la cancellazione delle immagini e dei filmati.

Cancellare i file di cache per liberare spazio sullo smartphone Android: i passaggi da seguire

L’altro passaggio importante da fare per liberare spazio sul proprio smartphone Android consiste nella cancellazione dei file di cache, che con il passare del tempo si accumulano talmente tanto da ingombrare la memoria del dispositivo. Ma cosa sono esattamente?

Questi file vengono immagazzinati dalle varie app per garantire una maggiore velocità nel funzionamento delle stesse. Tuttavia, quando si forma l’accumulo possiamo tranquillamente provvedere ad eliminarle. Come? Semplicemente accedendo al menu Impostazioni e poi cliccando su Applicazioni, per avere sotto mano l’elenco delle varie app presenti sul nostro prodotto Android.

A questo punto basta selezionare un’app, cliccare su Memoria Archiviazione e successivamente su Svuota Cache. Se invece vogliamo procedere all’eliminazione dei file dei cache di tutte le applicazioni, una strada più sbrigativa consiste nel cliccare sull’opzione “Pulisci ora” o “Libera spazio” (a seconda delle versioni di Android, ndr) che troviamo recandoci su Impostazioni, Assistenza Dispositivo e infine Memoria.

App inutilizzate, conviene rimuoverle per avere più spazio in memoria

Infine, ed è lo “step” più semplice di tutti, conviene fare a meno di tutte quelle applicazioni superflue, che non usiamo da tanto tempo o magari di cui non conosciamo neppure l’esistenza. Talvolta è sufficiente un piccolo controllo per rendersi conto di come ci siano sul nostro telefono delle app totalmente inutilizzate, che vanno però ad occupare spazio sul nostro dispositivo Android. Come fare per eliminarle?

Basta andare sul menu Impostazioni e su Assistenza Dispositivo (in alcune versioni Archiviazione e USB, ndr), per poi cliccare su Applicazioni. A questo punto avremo di fronte la lista di tutte le app presenti sul nostro smartphone Android.

Dando uno sguardo, ci renderemo facilmente conto di come alcune di queste app occupino troppo spazio sul device e non vengano praticamente mai utilizzate. E’ giunto il momento di disinstallarle, un’operazione facilmente eseguibile cliccando su una o più applicazioni e facendo “tap” proprio su “Disinstalla”.

Come ultima mossa per liberare spazio sullo smartphone Android si può tenere conto delle varie app che svolgono automaticamente le operazioni di cui abbiamo parlato in questo articolo, ovvero la cancellazione dei file di cache e la disinstallazione delle app superflue e non utilizzate. La più famosa è CCleaner, che consente di avere anche un quadro molto dettagliato sullo “stato di salute” del proprio smartphone Android.