pag 7 di 727

La piattaforma BlackBerry a supporto della soluzione medica IT HBox di NantHealth

A margine del CES 2015, BlackBerry ha annunciato che la propria piattaforma software QNX sarà utilizzata per l'HBox di NantHealth che raccoglie attualmente tre miliardi di dati e li trasmette a migliaia di dispositivi medici ed a 250 ospedali negli Stati Uniti. "La combinazione tra l'affidabilità del software di BlackBerry, la gestione dei dispositivi mobili e la tecnologia di sicurezza con capacità di NantHealth di sviluppare importanti dispositivi di assistenza sanitaria creano una potente relazione strategica", ha dichiarato John Chen, Chairman e CEO di BlackBerry. "Siamo ansiosi di continuare la collaborazione in cui facciamo leva dei nostri rispettivi punti di forza per migliorare l'assistenza sanitaria del paziente."
La piattaforma BlackBerry a supporto della soluzione medica IT HBox di NantHealth
"Con HBox, abbiamo creato un dispositivo automatico di 'segnale umano' che, attraverso il nostro HIPAA-compliant 'NantCloud, trasmette dati medici critici e vitali" ha dichiarato Patrick Soon-Shiong, MD, fondatore e CEO di NantHealth. "Questo collega immediatamente il paziente con il medico e l'ospedale e consente una maggiore qualità dei servizi sanitari, accelera la diagnosi ed il trattamento, così come fornisce con precisione informazioni vitali nelle mani di chi ha bisogno." Il QNX abilitato a HBox sarà compatibile prossimamente con la piattaforma BES. Una volta integrato con il BES, HBox sarà completamente criptato per consentire la distribuzione in un ambiente HIPAA-assicurato consentendo ai medici e ai pazienti di accedere in modo sicuro e ricevere informazioni mediche non appena sono disponibili, ovunque si trovino.

BlackBerry, disponibile la pagina ufficiale dell'Internet of Things

Dobbiamo fare un salto indietro al mese di maggio quando BlackBerry annunciò una nuova iniziativa chiamata Project Ion. Si trattava del primo passo del brand canadese in quello che si chiama Internet of Things. Cominciamo subito con il dire che nelle telecomunicazioni l'Internet delle cose (o, più propriamente, Internet degli oggetti o IoT, acronimo dell'inglese Internet of Things) è un neologismo riferito all'estensione di Internet al mondo degli oggetti e dei luoghi concreti. L'Internet delle cose è vista come una possibile evoluzione dell'uso della Rete.  
BlackBerry, disponibile la pagina ufficiale dell'Internet of Things
Gli oggetti si rendono riconoscibili e acquisiscono intelligenza grazie al fatto di poter comunicare dati su sè stessi e accedere ad informazioni aggregate da parte di altri. Le sveglie suonano prima in caso di traffico, le piante comunicano all'innaffiatoio quando è il momento di essere innaffiate, le scarpe da ginnastica trasmettono tempi, velocità e distanza per gareggiare in tempo reale con persone dall'altra parte del globo, i vasetti delle medicine avvisano i familiari se si dimentica di prendere il farmaco. Insomma tutti gli oggetti possono acquisire un ruolo attivo grazie al collegamento alla Rete. 
 
 

BlackBerry annuncia il supporto del BBM alla tecnologia indossabile Android

A margine del CES 2015 in svolgimento a Las Vegas, BlackBerry ha annunciato il supporto del BBM alla tecnologia indossabile Android. Sempre più spesso sentiamo parlare della tecnologia indossabile o più comunemente della 'wearables'. Di cosa si tratta concretamente ? L'avvento di occhiali che ci permettono di leggere le email senza toccare il nostro palmare oppure orologi che ci indicano l'anteprima di messaggi, calendario o attività stanno diventando realtà. Non si tratta di una novità in senso assoluto dato che già a settembre BlackBerry aveva confermato ufficialmente di come stava testando il BBM applicato alla tecnologia indossabile
BlackBerry annuncia il supporto del BBM alla tecnologia indossabile Android
BlackBerry ha confermato che presto – senza indicare una data precisa – il BBM supporterà la tecnologia indossabile Android. A tal proposito BlackBerry ha confermato come senza toccare il palmare sarà possibile vedere e leggere un nuovo messaggio, leggere e accettare inviti da contatti BBM, sfogliare diversi messaggi per trovare quello con l'indirizzo che stiamo cercando, scegliere da un elenco di messaggi predefiniti una risposta da inviare rapidamente ed usare la nostra voce e Google Now per rispondere ai messaggi a mani libere. Nel resto dell'articolo il comunicato stampa completo.

BlackBerry deve ascoltare i suoi clienti

Nei giorni scorsi abbiamo pubblicato un articolo dal titolo 'BlackBerry tra passato, presente e futuro' che potete trovare a questo link e che tanto ha fatto discutere tra gli utenti. Oggi ci proponiamo di analizzare il primo punto ovvero l'ascoltare i clienti. Nei giorni scorsi vi abbiamo testimoniato di come BlackBerry ha deciso, da un giorno all'altro, di chiudere il BlackBerry Innovation Community dove gli utenti potevano condividere idee e feedback direttamente con la casa madre. Questo perchè era corretto ascoltare il pensiero ed il punto di vista dei clienti per quanto riguarda i prodotti ed i servizi offerti da BlackBerry. 
BlackBerry deve ascoltare i suoi clienti
Purtroppo questo testimonia di come BlackBerry non parla con i clienti ed ovviamente non può ascoltarli. Questa è la causa di tutti i mali. 

iHeartRadio in partnership con BlackBerry QNX per la musica in streaming

A margine del CES 2015 che si sta svolgendo a Las Vegas e che terminarà venerdì 9, il servizio di musica in streaming iHeartRadio ha annunciato una serie di nuove partnership. La società sta collaborando con sette marche diverse per integrare il loro servizio in nuovi dispositivi, compresi quelli prodotti da Google, Sony, TiVo e molti altri ancora. iHeartRadio sarà una delle prime applicazioni pronte per il nuovo Cast di Google per il sistema audio ed il servizio sarà incluso anche nel dashboard multimediale e dei sistemi di navigazione di Clarion e BlackBerry QNX.
iHeartRadio in partnership con BlackBerry QNX per la musica in streaming
iHeartRadio ha anche annunciato una partnership con DISH e TiVo per i loro dispositivi di registrazione TV. Inoltre, a partire dal prossimo mese, sarà disponibile anche sulle console Sony PlayStation 3 e PlayStation 4. Nel resto dell'articolo il comunicato stampa.
pag 7 di 727